Sondaggio sulle abitudini e preferenze di lettura

1
Sto conducendo un sondaggio che, come da titolo, dia delle risposte sulle abitudini e le preferenze di lettura. Si rivolge esclusivamente a chi ha letto almeno un libro nel corso dell'anno e pone delle specifiche domande su un genere in particolare.
Per poter analizzare i dati ho bisogno di un numero di risposte minime e, al momento, mi trovo a metà strada.
È un sondaggio anonimo, veloce e semplice, non richiede più di 5 minuti. Può essere ricondiviso ovunque.
Alla fine potete lasciare la vostra e-mail per essere aggiornati sull'esito.
Vi ringrazio fin da ora se vorrete partecipare.

Questo è il link

×
×
rivistapiegami.it

Re: Sondaggio sulle abitudini e preferenze di lettura

2
Ciao, @effeti, sondaggio fatto :)

Per quel che riguarda le mie personali preferenze di lettura, quando si tratta di letture di piacere e non lavorative, è davvero molto difficile che riesca a interessarmi la "forma racconto". Rispetto il sondaggio, non è tanto un fattore di genere della lettura, anche se comunque ha un certo peso, bensì perché io riesca a leggere una raccolta, per esempio, questa deve essere composta in modo tale che tutti i racconti abbiano stessa ambientazione di base e stesso protagonista. Una sorta, quindi, di narrazione episodica che coinvolge sempre lo stesso personaggio – es. Il Guardiano degli Innocenti di Sapkowski (letto tutto in meno di cinque ore).
Purtroppo una raccolta di racconti scollegati, sia dello stesso autore che di autori diversi, anche se accomunati da un tema, è molto facile che mi venga a noia molto in fretta. Di sicuro non leggerò tutti i racconti di fila e non in un periodo di tempo ravvicinato (I racconti di Poe li ho letti tutti nell'arco di sette-otto anni circa).
Si tratta di un mio gusto, una mia preferenza personale.
Beatrice Spada, Graphic & Visual Designer
AIAP | Socia Professionista Junior
https://www.bs-designer.it
https://bspada.myportfolio.com/
https://www.copertinelibri.it

Re: Sondaggio sulle abitudini e preferenze di lettura

5
Grazie!

@Miss Ribston assolutamente d'accordo che è un gusto personale, ci mancherebbe. Così come la necessità di un filo conduttore, anche se in questo caso, proprio per mio gusto personale, potrebbe anche avere personaggi e ambienti diversi.
Credo sia più facile, però, proporre e leggere un racconto in forma lunga o di novella al posto di un'antologia/raccolta.
rivistapiegami.it

Re: Sondaggio sulle abitudini e preferenze di lettura

8
Io ho un debole per questionari, test e quiz vari, quindi ho partecipato  :super:
Miss Ribston ha scritto: Per quel che riguarda le mie personali preferenze di lettura, quando si tratta di letture di piacere e non lavorative, è davvero molto difficile che riesca a interessarmi la "forma racconto".
Anch'io ho difficoltà ad appassionarmi ai racconti. Ne ho letti per vari motivi: contest, amici che hanno scritto per antologie, raccolte da recensire, ecc.. Se sono scritti bene li apprezzo (molti, di autori noti e non, mi sono rimasti impressi), ma quasi sempre meno di un romanzo. Forse perché ciò che mi attira nella lettura sono soprattutto trama e personaggi, che in un racconto hanno per forza di cose poco spazio di approfondimento
Non sono un visionario. Mi professo un idealista pratico. (Gandhi)
Qualunque sia il tuo nome (HarperCollins)
La salvatrice di libri orfani (Alcheringa)
Il lato sbagliato del cielo (Arkadia)
Il tredicesimo segno (Words)
Rispondi

Torna a “Discussioni varie sul mondo editoriale”